Ad Aragona (AG) un Convegno su “Sistemi di supporto all’internazionalizzazione”

copertina convegnoSi terrà il prossimo 20 febbraio ad Aragona (AG), presso il “Turismo rurale Principe d’Aragona” il Convegno dal tema “Sistemi di supporto all’internazionalizzazione”.
L’iniziativa è organizzata nell’ambito del Progetto Agrinternational Quality finanziato dal PSR Sicilia 2007/2013, misura 124.
Il Prof. Santo Orlando traccia così una sintesi del progetto che lo ha visto nella qualità di responsabile scientifico.
“II progetto Agrinternational Quality ha consentito di analizzare il sistema e il mercato agro-alimentare siciliano, delineando le azioni principali per favorire l’internazionalizzazione delle imprese siciliane, fornendo altresì uno strumento operativo per sfruttare le opportunità offerte dal mercato globale.
L’esperienza condotta ha permesso ai produttori locali di identificarsi ii una nuova coscienza produttiva qualificata, ha favorito Io scambio culturale sulla filiera di produzione e sulle caratteristiche qualitative dei prodotti agro-alimentari, permettendo la nascita di un produttivo coordinato e consapevole, volto alla creazione degli strumenti idonei a sfruttare le opportunità offerte dal processo di internazionalizzazione.
Si è pertanto dimostrato come la messa in opera di pratiche virtuose sia in grado di facilitare efficacemente gli scambi e avere un impatto positivo, moltiplicatore, in termini da incremento delle esportazioni, crescita e internazionalizzazione dello imprese.
Accesso facilitato e incremento dei volume delle esportazioni del sistema agro-alimentare nonché del sistema di filiera, maggiore conoscenza dei prodotti e delle tipicità del territorio siciliano all’estero sono risultati gli obiettivi cui Agrinternational Quality ha focalizzato la maggiore attenzione per proiettare i propri partners in un mercato sempre più ampio.
Importanti ricadute sono attese, non solo sulle singole imprese coinvolte nel presente progetto, ma anche in ambito regionale. Infatti, dalla stretta collaborazione attuata fra imprese e Università si favorisce l’incremento del livello tecnologico e della competitività attraverso la costituzione di reti sinergiche aziendali. L’accrescimento dei valore aggiunto complessivo, e soprattutto una maggiore propensione all’internazionalizzazione delle imprese diventa oggi uno strumento indispensabile per affermare il Made in Sicily e cogliere le opportunità fornite dai mercati stranieri.
L’applicazione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione consentirà di migliorare la conoscenza e l’immagine delle produzioni che potranno essere tracciate lungo tutta la filiera.
L’impiego dell’RFId sulle produzioni può favorire il processo di internazionalizzazione dei prodotti agro- alimentari siciliani, la difesa del Made in Italy dalle “fake ltalian” e dall’”italian-sounding”, e caratterizzare le filiere per innovazione e alto grado di competitività.”
In sintesi il programma:

programma convegno

Giuseppe Morello

88x31