Contributo fino al 25% per l’acquisto di capi riproduttori in Sicilia

“Un milione e mezzo per compartecipare all’acquisto dei capi riproduttori, onde diffondere il miglioramento genetico del patrimonio zootecnico regionale e due milioni e trecentomila per le associazioni regionali degli agricoltori, giuridicamente riconosciute, rappresentano una importante piattaforma dalla quale far partire il rilancio della zootecnia isolana” lo dice un soddisfatto Vincenzo Vinciullo per l’approvazione di due suoi emendamenti, ora articoli 44 e 45.

La compartecipazione della Regione all’acquisto di capi, fino a un massimo del 25% della spesa certificata, è attuata nell’ambito del Regolamento Ue 2013. Il finanziamento all’Aras è finalizzato all’incremento dei compiti relativi alla tenuta dei libri genealogici e all’attuazione dei controlli funzionali. “Cominciamo, finalmente e malgrado l’immobilismo, a dare certezze ad allevatori e consumatori – conclude Vinciullo – poiché il controllo della qualità genetica degli allevamenti è anche garanzia di salute per i cittadini”.