Unaprol: i Psr regionali valgono 700 milioni per l’olivicoltura

“Bene la politica quando risponde alle esigenze del settore olivicolo”. David Granieri, presidente di Unaprol, torna sulla recente approvazione del Piano Olivicolo Nazionale da parte della Conferenza Stato Regioni e aggiunge che ora, “dopo il varo del nuovo PON, l’impresa si fa più impegnativa per i circa 700milioni di Euro di investimenti rivenienti dai PSR (i programmi di sviluppo regionale), che potrebbero essere attivati in favore delle imprese del settore olivicolo italiano, nel periodo di programmazione fino al 2020”.

Si tratta di misure complementari che si aggiungono ai 32 milioni di euro stanziati con il Piano Olivicolo Nazionale. “Confido – ha aggiunto Granieri – che l’ottimo lavoro svolto dall’assessore Leonardo Di Gioia, coordinatore degli assessori all’agricoltura delle regioni d’Italia nel portare in porto il nuovo piano olivicolo nazionale sia di stimolo nell’attivare le risorse dei vari PSR regionali che servono per riaccendere l’economia dei territori olivicoli italiani”.