Crisi di pesche e nettarine: Italia ottiene oltre 7 mila tonnellate di ritiri a favore dei produttori

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che la Commissione europea, nell’ambito del regolamento a favore del settore ortofrutticolo colpito dall’embargo russo, ha aumentato i quantitativi di ritiro delle pesche e nettarine assegnando in totale all’Italia oltre 7 mila tonnellate.

Già lo scorso 8 agosto, per far fronte alle difficoltà del comparto, il Ministero aveva convocato un tavolo di coordinamento che aveva reso disponibili i ritiri per 1500 tonnellate di pesche e nettarine, oggi triplicati dalla Commissione europea. Era stata inoltre avviata, insieme alla Spagna, un’azione comune per richiedere l’attivazione di misure straordinarie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi