Semina su sodo e agricoltura di precisione: più sostenibilità e competitività per i seminativi – seminario a Castronovo di Sicilia (Pa)


Semina su sodo e agricoltura di precisione: più sostenibilità e competitività per i seminativi, sarà il tema del seminario che si terrà mercoledì 30 ottobre a Castronovo di Sicilia presso l’Agriturismo “Sorgente Refalzafi” alle 10,30. La manifestazione, è organizzata dall’ Assessorato alle Risorse Agricole e Alimentari e dalla Soat di Lercara Friddi, e rientra nel Programma di Sviluppo Rurale Sicilia 2007-2013.
Al seminario sarà presente l’Assessore regionale Dario Cartabellotta che aprirà i lavori insieme al Sindaco Francesco Onorato. Interverranno Danilo Marandola dell’Inea (“Semina su sodo: principi generali, vantaggi, esperienze di campo nel contesto italiano”), Luigi Sartori di Tesaf Università di Padova (“Agricoltura di precisione: per un’agricoltura più efficace e più efficiente”), Andrea Pezzuolo di Tesaf Università di Padova (“Macchine e attrezzature per la semina su sodo”), Rosaria Barresi Dirigente generale Dipartimento Interventi Strutturali Regione Siciliana (“Le priorità ambientali e produttive del comparto dei seminativi nella nuova programmazione PSR”), Calogero Ferrantello Dirigente Servizio VI – Assistenza tecnica in agricoltura, programmazione e sistemi informativi, Regione Siciliana (“Trasferimento delle conoscenze per un’efficace attuazione delle azioni agroambientali”). Modera
Giannantonio Armentano giornalista de “L’Informatore Agrario”. Il seminario è rivolto a tutti gli operatori del settore.

Clicca qui per visualizzare il programma completo del Seminario

Come Raggiungere l’Agriturismo “Sorgente Refalzafi”

Un pensiero riguardo “Semina su sodo e agricoltura di precisione: più sostenibilità e competitività per i seminativi – seminario a Castronovo di Sicilia (Pa)

  • 7 Novembre 2013 in 14:05
    Permalink

    je suis surpris agréablement de voir cette ambition de faire connaitre la Sicile
    j aimerai si ces possible acheter quelques bouteilles de vin suite a votre reportage

    je vous remercie d’avance
    BARRACTO

I commenti sono chiusi