Eurotrainer  

Stop alle importazioni di agrumi dal Sud Africa: soddisfazione della Confagricoltura siciliana per la recente decisione del comitato fitosanitario permanente dell’Ue

“Finalmente una decisione che rende giustizia all’agrumicoltura Sicilia”. E’ questo il commento a caldo del presidente della Confagricoltura regionale, Francesco Natoli alla notizia rimbalzata da Bruxelles circa la decisione del Comitato Fitosanitario dell’UE di chiedere il blocco delle importazioni di agrumi dal Sud Africa per evitare l’introduzione del “Black Spot” (macchia nera)  una malattia altamente contagiosa e già riscontrata in alcune partite di agrumi sbarcate in Spagna ed in Italia.

Confagricoltura era intervenuta all’indomani dei primi avvistamenti di “Black Spot” con una lettera inviata al Governatore Crocetta  ed all’Assessore Cartabellotta per evidenziare l’immediata necessità di varare misure preventive per non aggravare la già pesante situazione del comparto alle prese con fitopatie, devastanti ed importate, come la “tristeza” degli agrumi.

“Speriamo – aggiunge Natoli – che questa sia la svolta che auspichiamo da tempo in materia di  controlli, non solo per frenare l’ingresso di nuovi patogeni, ma anche e soprattutto per quel che riguarda il rispetto delle regole in vigore per la sanità alimentare”.