Eurotrainer  

Cun suini, trovato accordo su nuovo regolamento

Si è svolta presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, una riunione a cui hanno preso parte le organizzazioni designatrici dei componenti della Commissione unica nazionale – Suini da macello.

Oltre ai rappresentanti del Mipaaf e di Borsa Merci Telematica Italiana, erano presenti i rappresentanti di Assica, Coldiretti, Confagricoltura e Cia. Al termine dell’incontro, durante il quale è stata esaminata la proposta avanzata dal Ministero di una riforma del regolamento della CUN – Suini da macello, è stato approvato il nuovo regolamento che entrerà in vigore a partire già dalla prossima riunione della Commissione, che avrà luogo domani 23 gennaio a Mantova.

Questo risultato giunge dopo un lungo periodo di stallo, iniziato nello scorso mese di ottobre, in cui il prezzo formulato nell’ambito della CUN proveniva di fatto dalla sola parte allevatoriale, stante l’assenza nelle riunioni della parte dei Macellatori. Uno stallo causato dall’impossibilità di trovare un accordo tra le parti.

Il risultato di oggi è stato raggiunto grazie alla mediazione del Mipaaf, ma anche al senso di responsabilità dimostrato dai soggetti interessati che hanno accettato e condiviso la sostanziale riforma del Regolamento. Tale riforma prevede, in particolare: l’impegno delle parti a fissare il prezzo finale del prodotto escludendo l’ipotesi di ‘non quotati’, con l’introduzione di alcuni elementi di flessibilità nella tempistica; la semplificazione di alcune procedure nella definizione della tendenza di mercato e nella formazione del prezzo; il rafforzamento della funzione di mediazione esercitata dalla figura del Segretario (designato dalla BMTI) nella fissazione del prezzo o del range dei prezzi.

L’accordo raggiunto oggi agevola la discussione di alcuni temi che saranno trattati nella riunione del Tavolo di filiera, programmata per il prossimo 30 gennaio. La proposta di riforma della CUN, portata avanti dal Ministero, si colloca infatti in una strategia complessiva che sarà illustrata la prossima settimana, mirata a integrare le diverse iniziative in essere in un unico progetto nazionale.