Eurotrainer  

Accordo per il sostegno della filiera agrumicola

accordo agrumiÈ stato sottoscritto a Catania il primo accordo di filiera agrumi tra l’Assessore Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea  Dario Cartabellotta e il Presidente del Distretto Agrumi Federica Argentati per sostenere l’organizzazione della filiera agrumicola siciliana per la produzione di succhi di agrumi di qualità prodotti in Sicilia. All’accordo  ha aderito l’industria di trasformazione AGRUMIGEL che si è impegnata a sottoscrivere con le organizzazioni di produttori un contratto pluriennale che prevede il pagamento delle arance rosse destinate ai succhi pari a 15 centesimi al kilo per la stagione in corso.

L’accordo prevede i seguenti obiettivi:

  • utilizzo e valorizzazione delle produzioni certificate IGP, DOP e biologiche agrumicole ;
  • realizzazione di un unico disciplinare per la produzione di succhi di agrumi prodotti in Sicilia “Qualità Sicura”;
  • adozione di adeguate pratiche colturali attraverso la diffusione di linee guida finalizzate al miglioramento del  livello medio qualitativo delle produzioni di agrumi siciliani;
  • garantire adeguate remunerazioni alle produzioni regionali di agrumi siciliani e derivati certificati nell’ambito del presente accordo;
  • organizzazione di un sistema di certificazione della qualità merceologica ed igienico-sanitaria delle materie prime e dei prodotti trasformati;
  • organizzazione di un sistema di tracciabilità e rintracciabilità delle produzioni certificate nell’ambito del presente accordo;
  • formazione e qualificazione delle figure professionali operanti nell’ambito del presente accordo;
  • valorizzazione e promozione della filiera e delle produzioni certificate nell’ambito del presente accordo;
  • valorizzazione dei derivati dell’industria di trasformazione e degli scarti nell’ambito della filiera agro energetica;
  • valorizzazione delle forme di produzione aggregate e delle filiere che a partire dal presente accordo si danno programmi di sviluppo, internazionalizzazione attraverso formule di marketing territoriale;

Le organizzazioni di produttori o i singoli produttori che vogliono aderire all’accordo possono contattare il Distretto Agrumi.

 

2 pensieri riguardo “Accordo per il sostegno della filiera agrumicola

  • 18 Marzo 2014 in 13:33
    Permalink

    la prima cosa da fare secondo me abbassare i prezzi alla produzione come energia,concimi ed annullamento delle importazioni nel periodo di nostra produzione x tutti gli articoli agricoli ,che lo stato fa degli accordi tra politici faccia pure ma nn deve danneggiare la propria nazione se deve entrare merce in contemporanea con la nastra frutta fare pagare la dogana e darla alle aziende agricole in base alla produzione di agni singolo produttore

  • 18 Marzo 2014 in 23:51
    Permalink

    Speriamo che da subito applicano questo accordo, almeno un po’ di respiro per quei produttori che vedono i loro frutti invenduti e che cadono a terra. La disperazione è totale e si deve cambiare strada subito perché non possiamo e non potremo mai competere con i paesi dove il tenore di vita è basso e quindi sono acerrimi nemici per la vendita dei nostri prodotti. Questo lo si sa da decenni e nessuno nterviene, lasciando nello sconforto i poveri coltivatori che dopo annni di sacrifici non possono vendere quello che hanno prodotto con tanto sudore.
    Bisogna intervenire con incentivi al produttore e utilizzare i fondi europei che spesso non vengono dati a chi di dovere.

I commenti sono chiusi.