Eurotrainer  

Coldiretti Sicilia: aumentare la percentuale di frutta nelle bibite dal 12% al 20%

“Adesso andiamo al succo” e’ la mobilitazione Coldiretti partita da Palermo per l’aumento della percentuale di frutta vera nelle bibite dal 12 al 20 per cento. A piazza Castelnuovo sono state distribuite le arance come simbolo di un’iniziativa, che ”guarda prima di tutto alla salute dei consumatori” affermano il presidente e il direttore regionale Alessandro Chiarelli e Giuseppe Campione.
“Dobbiamo reagire con forza all’invasione di agrumi che arrivano da tutto il mondo per far ripartire l’economia agricola dell’Isola – dicono -. Beviamo bibite che contengono quantità irrisorie di frutta, mentre la nostra resta invenduta o svenduta a pochi centesimi. L’aumento della percentuale e’ un primo importante passo per spingere ad un consumo ragionato di agrumi indispensabili per la salute concludono Chiarelli e Campione”.
La mobilitazione di Coldiretti ha fatto tappa anche al mercato di Campagna Amica di Siracusa, in piazza Adda. Con
una produzione di arance di circa 4 milioni di quintali, la provincia di Siracusa è al secondo posto regionale, ma non c’è un pari riscontro economico, soprattutto negli ultimi anni a causa dell’importazione sempre più massiccia. “Dall’Egitto negli ultimi anni l’arrivo in Italia di agrumi è piu’ che raddoppiato – spiegano dalla Coldiretti – e a questa situazione già critica si aggiunge quella di marzo, quando la Commissione politiche dell’Ue della Camera ha bocciato l’emendamento alla legge europea 2013 che prevedeva l’aumento della percentuale di frutta nelle bibite dal 12 al 20 per cento”.