Ministero, istituito l’elenco portatori di interessi

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che è stato firmato il decreto ministeriale che istituisce l’Elenco dei portatori di interesse che possono essere chiamati a partecipare a forme di consultazione da parte del Ministero.
L’obiettivo è incentivare e garantire la partecipazione dei portatori di interessi al processo decisionale per migliorare la qualità e la trasparenza dell’azione amministrativa nella fase di produzione degli atti normativi e dei regolamenti.
La presentazione dell’Elenco dei portatori di interesse si è tenuta nel corso della “Giornata della trasparenza”, organizzata nella Sala Cavour del Mipaaf.
“Con questo decreto – ha commentato il Ministro Martina – facciamo un passo in avanti importante sul versante della trasparenza nella Pubblica Amministrazione. Migliorerà la qualità dei processi decisionali dell’Amministrazione, un elemento fondamentale per rendere un buon servizio ai cittadini e semplificare la vita alle imprese”.

L’Elenco viene suddiviso in tre categorie:
– Organizzazioni professionali e associazioni di categoria delle filiere agricole e della pesca già note all’amministrazione e consultate durante la fase preparatoria di provvedimenti attuativi di norme e regolamenti;
– Associazioni dei consumatori e degli utenti membri del Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti presso il Mise;
– Soggetti pubblici o privati con provato interesse per le materie di competenza del Mipaaf.
Il decreto ministeriale disciplina l’istituzione e l’aggiornamento dell’elenco attraverso procedure on line direttamente sul sito del Ministero e le modalità con cui l’amministrazione consulta i portatori di interessi.
In particolare, per iscriversi all’Elenco si dovrà compilare un semplice form di registrazione, indicando una serie di dati relativi all’attività svolta. Ogni iscritto presenterà una relazione annuale nella quale dovrà indicare il lavoro di rappresentanza di interessi condotto nei confronti del Ministero. L’Elenco, al pari delle relazioni prodotte, sarà consultabile da chiunque sul sito internet del Mipaaf.

Tra gli altri temi affrontati nel corso della “Giornata della trasparenza”:

* Semplificazioni burocratiche
Nel corso dei lavori della “Giornata della trasparenza” sono stati presentati anche alcuni risultati raggiunti nel 2014 grazie alle politiche del Mipaaf sulla semplificazione burocratica. Dalla riduzione degli oneri delle procedure burocratiche, a seguito della soppressione di registri cartacei e all’introduzione di semplificazioni previste dal provvedimento Campolibero, sono stati stimati risparmi per gli operatori economici di circa 3,2 milioni di euro.

* Tutela del Made in Italy sul web
Le azioni a tutela del Made in Italy sul web hanno condotto a scoprire e bloccare 201 casi sulla piattaforma “Ebay” relativi a prodotti a denominazione contraffatti. Sono 63, invece, i casi in cui è stata attivata la protezione “ex officio”.

* Codice etico e anticorruzione
È stato inoltre presentato il nuovo “Codice etico e anticorruzione” per i dipendenti dell’Amministrazione.