Gasolio agevolato, non è più necessario registrare il contratto di comodato dei terreni

Chi ha un terreno in comodato d’uso per ottenere il gasolio agevolato dovrà presentare semplicemente una semplice dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. E’ quanto prevede la circolare del 16 gennaio 2018 prot. 5049 dell’Agenzia delle dogane.

Finora, per usufruire dell’aliquota ridotta dell’accisa sul carburante era necessario presentare il contratto di comodato scritto e registrato. Si risolve così positivamente un problema che stava creando forti difficoltà a livello regionale e provinciale nella presentazione delle richieste di assegnazione di gasolio agricolo per le lavorazioni da effettuare nel 2018.

Nella dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà il richiedente deve attestare di avere l’esclusiva disponibilità dei terreni sui quali saranno eseguite le lavorazioni. Serve però un’altra dichiarazione analoga rilasciata dal proprietario comodante che attesti l’effettiva attribuzione della disponibilità dei terreni all’imprenditore comodatario.

Il parere dell’Agenzia delle Dogane

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi