Eurotrainer  

Atto vandalico all’Istituto zootecnico di Palermo



Tra venerdì notte e sabato mattina il primo segnale vandalico presso l’istituto zootecnico di Luparello, (una ruota di un mezzo bucata), al quale, quasi non si da peso ma, nella notte di sabato ulteriori danni vengono fatti ai danni di due autocarri e un trattore di proprietà dell’Istituto, (sono state tagliate tre gomme per ogni automezzo), mezzi che stavano dando il via ad alcuni lavori di aratura, propedeutica alla semina, importante fase per diminuire i danni economici causati da una non produzione di foraggio. A darne notizia il neo commissario Giuseppe Russo che allertato dal direttore Antonio Console ha avvisato i crabinieri che prontamente hanno raggiuto il luogo e preso visione dell’accaduto.  Già il 25 giugno era stato dato fuoco ad un’area della tenuta di Luparello. In un momento di così grave condizione finanziarie dell’Istituto dove è diventato difficile anche acquistare cibo per gli animali fatti come questi mettono sempre di più in difficoltà la gente che in questo istituto ci lavora ma non ha la certezza di portare a casa lo stipendio.

“Questi atti intimidatori – ha dichiarato Russo – non mi impediranno di continuare il percorso da breve intrapreso per far sì che questo istituto possa divenire il centro di riferimento per tutta la zootecnia siciliane. Già i duri tagli della politica hanno messo più volte questo ente in serie difficoltà e pertanto non saranno questi orribili atti a fermane il mio programma per la crescita di questo centro. Confido nelle Forze dell’Ordine, che sono certo, faranno luce su questi tristi eventi. Ma chiedo anche alla politica di non lasciarci soli e aiutarci a far crescere questo importante punto di forza della nostra terra di Sicilia.”