Madonie e Nebrodi invase da cinghiali, daini e maiali selvatici: colture devastate

Le Madonie sono invase dai cinghiali e dai daini. In particolare questi ultimi ogni giorno invadono le campagne distruggendo tutto ciò che trovano. È l’allarme di Coldiretti Sicilia che sottolinea come gli imprenditori agricoli oltre alla difficile situazione determinata dal coronavirus stanno vivendo anche una vera e propria tragedia causata dalla proliferazione di questi animali.

In alcune zone – sostiene Coldiretti Sicilia – i cinghiali sono stanziali sul territorio delle aziende e in altre i daini scarrozzano e mangiano tutto ciò che trovano, senza limiti.

Con l’emergenza Coronavirus si sono moltiplicati gli animali selvatici che sempre più spesso si spingono nei centri abitati.

Anche sui Nebrodi l’allarme è notevole. Ai ghiri che distruggono i noccioleti si sommano i maiali selvatici che devastano i pascoli e i seminativi e c’ è un rischio altissimo per l’incolumità degli agricoltori.