Tutte le sezioni

Banca della Terra di Sicilia 2021, oltre 449 ettari di terreno ai giovani siciliani

In Sicilia «oltre 449 ettari di terreno agricolo per supportare i giovani agricoltori. È in questa direzione che va il secondo bando “Banca della Terra” che rende possibile la concessione di terreni in comodato ventennale, rinnovabile, a giovani siciliani intenzionati ad investire in agricoltura». Così l’assessore regionale all’Agricoltura, sviluppo rurale e pesca mediterranea Toni Scilla anticipa i contenuti del secondo bando Banca della Terra Sicilia in via di pubblicazione.

Banca della Terra Sicilia: 449 ettari

Sono in tutto 449.77.76 gli ettari di terreno che saranno affidati con il secondo bando, di questi 419.16.28 ettari fanno parte del patrimonio dell’amministrazione regionale e 30.61.48 ettari sono di proprietà delle ASP: si tratta di terreni che saranno assegnati con l’obiettivo di rafforzare le opportunità occupazionali e di reddito delle aree rurali. Con il primo bando sono stati assegnati 430 ettari a 12 aziende agricole guidate da altrettanti imprenditori under 41.

Aiuto ai giovani

«Il Governo guidato dal presidente Musumeci vuole così consentire ai giovani aspiranti imprenditori agricoli di avere l’elemento essenziale di produzione – continua Scilla -. In questo modo sarà anche agevolata la valorizzazione del patrimonio agricolo forestale sottratto all’improduttività, con particolare riguardo a quello di proprietà pubblica e/o privata, incolto e/o abbandonato».

Leggi anche: Banca nazionale delle Terre Agricole, al via il bando 2021 di Ismea