Bellanova: l’Italia è contraria alla proposta di taglio dei fondi sulla Pac 2021

“I fondi per l’agricoltura europea non devono essere tagliati. È una premessa indispensabile, perché non deve essere il settore agricolo a pagare la Brexit. Già abbiamo avuto danni per 1 miliardo di euro dall’embargo russo e stiamo fronteggiando ora la questione dei dazi di Trump”. Così la Ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova intervenendo alla Tavolo Rotonda “Agricoltura digitale 4.0: sicurezza, sostenibilità e casi virtuosi”.

“Nella riforma”, ha sottolineato Bellanova, “ci vuole più coraggio, per avvicinare l’Europa alle legittime aspettative degli agricoltori. Sul tema della convergenza esterna daremo battaglia, così come faremo a tutela della zootecnia e dell’agricoltura mediterranea. E serve più visione anche sulla questione innovazione. Se verrà confermato l’attuale impianto di proposta di riforma ci dovremo confrontare con la scrittura del Piano strategico nazionale. Dovrà essere un’opportunità da non perdere”.

“L’Italia è contraria alla proposta di taglio dei fondi sulla PAC 2021. Lo ribadiremo al prossimo Consiglio dei ministri europei, perché non si deve danneggiare il settore agricolo.
Insieme ai parlamentari europei, a partire da Paolo de Castro, porteremo avanti un lavoro serio a difesa degli interessi degli agricoltori”.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Manteniamo i tuoi dati riservati e condividiamo i tuoi dati solo con terze parti che rendono possibile questo servizio Leggi la nostra informativa sulla privacy completa.