Eurotrainer  

Gal Eloro, pubblicato un nuovo bando per lo sviluppo del settore turistico

Continua a pieno ritmo l’attività del GAL Eloro che con il lancio del terzo bando del Piano di Azione Locale “Eloro 2020”, offre una nuova opportunità per i territori dei Comuni di Avola, Noto, Pachino, Portopalo di Capo Passero e Rosolini. Con questa iniziativa il GAL intende potenziare e sostenere la crescita del turismo, un settore ritenuto strategico per lo sviluppo del Comprensorio, pilastro portante della Strategia di Sviluppo Locale “Eloro2020” elaborata dal GAL, che individua proprio nel comparto turistico il mezzo attraverso cui moltiplicare le possibilità di nuova occupazione e creare valore aggiunto al sistema socio-economico ed imprenditoriale del Val di Noto.

Sono ammissibili a finanziamento investimenti per la realizzazione, ammodernamento e riqualificazione di piccole infrastrutture ricreative e turistiche, comprese quelle destinate a fornire servizi di informazione turistica, ed interventi per la creazione e sistemazione di itinerari turistici e ricreativi, come sentieri all’interno di aree naturali o borghi storici. L’operazione dispone di una dotazione finanziaria complessiva di 300 mila euro e prevede di erogare, per ciascuna iniziativa progettuale, un contributo massimo di 100 mila euro. Nel caso in cui si concretizzi un’attività di tipo non economico, a finalità pubblica e senza scopo di lucro, il sostegno sarà pari al 100% della spesa ammessa. Qualora invece la proposta progettuale preveda la realizzazione di un’attività di tipo economico l’aiuto erogato sarà pari al 75%. Sono beneficiari dell’azione, partenariati pubblico-privati, enti locali, enti pubblici, ONG ed enti di diritto privato senza scopo di lucro, aventi come finalità statutaria lo sviluppo turistico e ricreativo.

Le proposte progettuali verranno selezionato sulla base del punteggio assegnato a ciascuna di esse nel rispetto dei criteri di valutazione indicati dal bando. Una primalità sarà attribuita ai progetti che prevedano interventi su edifici e fabbricati da riconvertire a spazi per l’erogazione di servizi rivolti ai turisti, per la realizzazione di centri ricreativi o culturali, per la creazione o sistemazione di itinerari e sentieri all’interno della RES (Rete Ecologica Siciliana) o dei borghi storici da valorizzare dal punto di vista turistico e per l’attivazione di centri di informazione e accoglienza turistica. Un punteggio aggiuntivo sarà assegnato alle proposte i cui interventi siano finalizzati alla realizzazione di operazioni in connessione con itinerari turistici esistenti e che prevedano il coinvolgimento di più enti. Il numero dei potenziali destinatari dell’intervento, l’utilizzo di beni confiscati alla mafia ed il collegamento con altre azioni o progetti del Piano di Azione Locale “Eloro 2020” rappresentano ulteriori criteri che concorreranno al riconoscimento del punteggio finale.

Il bando è consultabile sul sito www.galeloro.org e sul portale del PSR Sicilia 2014/2020 www.psrsicilia.it/2014-2020/. La presentazione delle domande di sostegno potrà avvenire prossimamente, in un periodo temporale che questo GAL si riserva di comunicare tempestivamente, non appena l’Autorità di Gestione del programma LEADER, Dip.to Agricoltura della Regione Siciliana, avrà terminato il suo iter procedurale di controlli e autorizzazioni preventive.

“Con il bando appena pubblicato” – afferma il presidente Iano Dell’Albani – “il GAL Eloro intende sostenere ed incentivare il turismo culturale, ossia quella particolare forma di turismo che vede nell’interesse verso la storia, la cultura e l’identità di un determinato territorio, i principali elementi di attrazione di uno specifico contesto. Allo stesso modo, l’operazione vuole supportare lo sviluppo del turismo ambientale ed ecologico, vale a dire quello spinto dall’interesse verso i beni ambientali come riserve, aree naturali, fiumi e laghi, che contraddistinguono moltissime aree del Comprensorio Elorino. Il GAL Eloro offre così un aiuto concreto alla ripartenza del settore turistico, importantissima risorsa per l’economia locale e fonte di significative opportunità occupazionali dopo la crisi sanitaria che noi tutti abbiamo vissuto e che ha colpito in maniera più violenta proprio questo comparto”.

“L’azione 2.2.1 del PAL “Eloro 2020”, ha una valenza strategica cruciale per il comprensorio territoriale di pertinenza del GAL” – conferma il direttore Sergio Campanella – “poiché punta a rafforzare il processo di diversificazione delle attività economiche delle aziende agricole nella direzione a maggior vocazione locale del settore turistico, con l’obiettivo di creare nuove sinergie tra tale settore e quelli dell’agricoltura, dell’agroalimentare e dell’artigianato. L’azione promuove, al contempo, l’implementazione di interventi di marketing territoriale che permettano di valorizzare al meglio prodotti tipici e tradizioni locali”.