Piattaforma Quadrifoglio ai box, via libera all’anticipazione del carburante per gli agricoltori siciliani

“Rendere  subito disponibile il carburante agevolato agli agricoltori siciliani che ne fanno richiesta senza ulteriore attesa”. È quanto ha chiesto attraverso una nota della scorsa settimana, a prescindere dalle deroghe ottenute per caseifici e serricoltura, e poi nell’ultima seduta all’Ars da Angela Foti, vicepresidente dell’Ars e deputata regionale di Attiva Sicilia.

“Gli agricoltori – spiega Foti – non possono richiedere carburante per via della piattaforma informatica Quadrifoglio ancora in lavorazione e se non dimostrano di aver pagato la bolletta dei consorzi di bonifica, anche se questi ultimi hanno erogato l’acqua una sola volta a stagione finita, viene ridotta una corposa quota del carburante: eppure la categoria è già pesantemente vessata da siccità e crisi”. Alle richieste dell’ordine del giorno che è stato accolto in Aula e ha ricevuto le rassicurazioni dell’assessore regionale all’Agricoltura, Toni Scilla, sono seguite le azioni: infatti da oggi, gli ispettorati procederanno con la concessione del 50% del carburante sulla base della storico del 2021.

“Gli agricoltori – continua Foti – sono allo stremo ci aspettiamo che in finanziaria, vista la sensibilità del governo, si appongano le coperture per sanare la situazione dei consorzi che non hanno erogato acqua e certamente non possono rivalersi sugli agricoltori con emissione di cartelle e veti sul carburante attraverso gli ispettorati a danno si chi ha pagato il prezzo più duro della emergenza climatica e caro prezzi”.

“L’assegnazione del carburante agricolo agevolato è la prima attività annuale dell’intero mondo agricolo ma le nuove regole di presentazione delle richieste stanno determinando troppi ritardi”. E’ quanto hanno scritto in una lettera a firma congiunta inviata all’assessore regionale all’Agricoltura Toni Scilla e al dirigente generale Dario Cartabellotta, i presidenti regionali della Copagri Natale Mascellino e della CIA-Agricoltori italiani Rosa Giovanna Castagna.

Nella lettera hanno chiesto che l’assegnazione del carburante agricolo avvenga con le medesime modalità degli anni scorsi, ovvero assegnazione del 50% sul prelevato dell’anno precedente a seguito di autocertificazione del produttore, completamento della richiesta entro il 30 giugno 2022. Questa procedura è possibile poiché fino al 31 marzo è attivo lo stato di emergenza per cui molte procedure possono essere semplificate, rispettando le norme e garantendo i diritti deli agricoltori.