La corretta gestione della chioma dell’ulivo e del mandorlo

L’Ispettorato provinciale dell’agricoltura di Palermo ha promosso, nell’ambito delle attività di assistenza tecnica, una giornata di campagna riguardante la frutticoltura in Sicilia, incentrata principalmente sulla corretta gestione della chioma dell’ulivo e del mandorlo.

L’argomento è stato presentato da Vito Vitelli, agronomo libero professionista, con il sostegno del CO.VI.L – Consorzio Vivaisti Lucani di Scanzano Jonico (provincia di Matera).

La giornata ha visto la partecipazione, oltre del responsabile dell’assistenza tecnica Dr. Claudio Monfalcone e del Dirigente Ispettore dell’I.P.A. di Palermo Dr. Nino D’Amico, di un gruppo di tecnici e di imprenditori interessati alle nuove sfide della frutticoltura internazionale.

Per il Dr. Vitelli, “La forte competizione dei mercati può essere vinta solo con prodotti di eccellenza ottenuti attraverso un’attenta e adeguata scelta della varietà e del portinnesto, adatti all’ambiente di coltivazione, e una corretta applicazione di tecniche innovative di gestione degli impianti e della fase di post-raccolta dei frutti. Gli obiettivi preposti sono migliorare la qualità, incrementare le rese, abbattere i costi di produzione e rispettare l’ambiente”.


 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi