Eurotrainer  

Nebrodi in vetrina con l’iniziativa del Gal

Con il patrocinio dell’Assessorato Regionale del Turismo, del Sport e dello Spettacolo, il Gal Nebrodi Plus ha ospitato l’iniziativa “Nebrodi…..che spettacolo!” svoltasi sul territorio nebroideo nei giorni 29 e 30 giugno 2021.

Venticinque qualificati giornalisti, per un totale di ventotto testate dei settori culturale, enogastronomico e del turismo, sia della carta stampata sia del web di livello nazionale e regionale hanno potuto constatare, con la loro presenza diretta, la bellezza e ricchezza di questo meraviglioso territorio, considerato il polmone verde del Mediterraneo.

La due giorni è stata aperta dal saluto del presidente del GAL Francesco Calanna e dalla direttrice del porto Enza Di Raimondo nella meravigliosa struttura nautica di Capo D’Orlando.

La comitiva si è poi trasferita nella splendida e nobiliare Villa Piccolo della stessa cittadina, sede della omonima Fondazione e casa del poeta Lucio Piccolo, non a torto, ritenuto il più grande autore della poesia del Novecento, casa che ha ospitato anche Giuseppe Tommasi di Lampedusa, pare che tra quelle mura lo scrittore abbia immaginato parte della villa di campagna narrata nel romanzo. La Villa, cosa unica in Italia, custodisce un piccolo cimitero per cani, a dimostrazione della grande sensibilità dei Piccolo verso i loro animali. Lo storico Gaetano Basile e il musicista Marcello Mandreucci hanno ricostruito la ricchezza e l’importanza dei valori culturali, delle produzioni agricole, della gastronomia, dell’enologia, del turismo culturale, naturalistico ed esperienziale, diffusamente presenti sul territorio nebroideo.

La serata a villa Piccolo si è poi conclusa con una significativa degustazione di pietanze a base, soprattutto, di verdure e ortaggi di stagione interpretate dallo chef Nunzio Campisi dell’”Antica Filanda” di Capri Leone e con il singolare ed apprezzatissimo gelato dedicato alla figura della baronessa Agata Giovanna Piccolo, utilizzando un infuso di petali di rosa, gelsomini e profumi di agrumi, sulla scorta dei personali ricordi del maestro gelatiere Maurizio Cucinotta della gelateria “Sapore di sale” di Capo d’Orlando.

La successiva giornata del fam tour (Familiarisation Trip o Tour -Viaggio di familiarizzazione-questo il significato concreto dell’iniziativa adottata dal GAL), ha avuto come scenario il territorio dei Nebrodi con due viste guidate, la prima nei centri storici di Naso e Ficarra, due tra i più espressivi e qualificati centri urbani del comprensorio e l’altra presso il resort Villa Miraglia, dove il sindaco di Cesarò, ha rivolto un caloroso saluto ed un ringraziamento a tutti i presenti.

Ha fatto poi seguito il previsto cooking show a cura del giovane chef Gianluca Barbagallo del Resort impegnato a valorizzare le produzioni agroalimentari locali con originali e sorprendenti accostamenti di sapori, accompagnati da vini nebroidei ed etnei.

Particolarmente efficace e suggestivo il vero e proprio concerto di figure artistiche del calibro di Oriana Civile, di Nino Nobile e di Antonio Smiriglia, andato in scena nel naturale e fiabesco palcoscenico del bosco della Miraglia.

Una vera e propria festa finale conclusasi con la rinfrescante degustazione di granita di limone all’acqua di mare ed al gelato alla nocciola del maestro gelatiere Pietro Di Noto.

Francesco Calanna, presidente del Gal Nebrodi Plus, in diversi momenti della manifestazione ha manifestato la soddisfazione per “l’innovativa formula organizzativa del fam tour strumento che ha consentito, insieme alla facile ed efficace comunicazione dei valori rappresentati in questo importantissimo giacimento culturale rappresentato dal comprensorio dei 42 comuni del GAL Nebrodi Plus, di identificare e definire meglio l’identità territoriale nebroidea. Ha avuto anche il senso della riscoperta o, se si vuole, della rivelazione della esistenza di una nuova importante destinazione turistica, fruibile, integrata e matura la cui percezione, in quest’ultimi anni, è apparsa gravemente affievolita e distratta da altri aspetti che hanno avuto, purtroppo, dominanza nei fatti di cronaca. Il recupero di una percezione in chiave di nuova destinazione turistica potrà giovare non poco all’economia ed alla cultura dell’intero comprensorio del GAL. Tale aspetto rappresenta impor-tante momento delle politiche gestionali del GAL che intende ricercare ulteriori occasioni per insistere e rilanciare tale fondamentale tema, con il concorso di tutte le Comunità ivi rappresentate”.

“Alle prossime occasioni!” è stato questo il saluto rivolto da Francesco Calanna, con gratitudine, a tutti i giornalisti che hanno accolto l’invito del GAL Nebrodi Plus.

(Foto di Carmelo Nicoloso)