Tutte le sezioni

Grano duro, negli ultimi 5 anni in Sicilia la superficie seminata è rimasta costante

Negli ultimi 5 anni in Sicilia la superficie seminata a grano duro è rimasta costante a differenza del quinquennio precedente in cui si assisteva ad un crollo continuo. Il terreno seminato si attesta infatti su circa 285 mila ettari, ma nel 2018 si è registrata la perdita di oltre 12 mila ettari probabilmente a causa del maltempo. Stabile, tranne che per il 2018, anche la produzione raccolta, circa 8 milioni di quintali.

Lo rileva Coldiretti Sicilia su dati Istat che mostrano come il quadro di questa situazione sia frutto delle politiche Coldiretti che vanno dagli accordi di filiera attivati e che garantiscono un prezzo congruo, al calo delle importazioni del Canada per le preoccupazioni legate al glifosate, alla consapevolezza spinta anche dal potenziamento della vendita diretta nei mercati Campagna amica, della qualità del grano siciliano.

Farina, biscotti, pane spiccano tra le preferenze dei consumatori che nella vendita diretta ottengono quel valore aggiunto indispensabile. Negli ultimi anni – rileva ancora Coldiretti Sicilia – sono più che triplicati i produttori che trasformano il grano vendendo direttamente in un paniere di offerta sempre più ampio.